SEMINARI 2014

– L’UOMO, LA MASCHERA E LA VIRTU’

– IL VARIETA’

 

SCHEDE SEMINARI

L’Uomo, la Maschera e la Virtù
condotto da Tommaso Minniti

Qual è il beneficio che la maschera teatrale dà a chi la indossa?

Il privilegio di agire nudo sul palcoscenico.

La nudità del comico è in realtà un abito di fattura finissima e delicata che non si finisce mai di impreziosire nel dettaglio.

L’Uomo, la Maschera e la Virtù stage teatrale in 10 Incontri attraverso cui sciogliere i nodi del corpo, sfruttare i contrappesi della mente per permettere alla maschera di sviluppare in noi tutta la carica vitale di cui è ricca. Le maschere che verranno utlizzate durate lo stage riproducono il calco delle famose creazioni del Maestro Sartori, reinventore assieme a Strehler, Moretti e Soleri della Commedia dell’Arte nel XX secolo.

TOMMASO MINNITI, attore del Piccolo Teatro di Milano, maschera nel celebre Arlecchino servitore di due padroni di Giorgio Strehler cercherà di vestire ogni attore del proprio abito creativo, fatto di fantasia, consapevolezza, libertà e rigore, tutti estremi di una contraddizione che è l’ Arte stessa della Commedia: essere naturali nell’artificio.

10 incontri

GIORNO: LUNEDI’ (partenza 13 gennaio 2014)
ORARIO 20.30/22.30
COSTO 200€ (+tessera associativa e assicurazione annuale 25€)

—————————————————————————————————————————–

Il Varietà
condotto da Andrea Tibaldi

XIX secolo nasce in Italia il Varietà, ossia un genere teatrale di intrattenimento che si avvale, per l’appunto, di ‘arti varie’: il canto, la musica, il ballo, la prosa e addirittura le arti circensi e di strada. Nell’evoluzione del Varietà entra una figura fondamentale: la macchietta, e grazie ad essa molti artisti trovano la loro fortuna rendendo celebri i loro personaggi. Infatti la caratterizzazione del personaggio era di vitale importanza per il Varietà ed incideva profondamente sulla visibilità degli spettacoli. Il percorso didattico si baserà quindi sulla creazione del proprio personaggio/macchietta partendo proprio dai testi di repertorio del Varietà dagli anni Venti agli anni Settanta, utilizzando anche linguaggi artistici differenti come il canto e il movimento coreografico.

ANDREA TIBALDI Inizia la sua formazione frequentando il Triennio di tecniche attorali di Opus Personae diretto da Cesi Barazzi, continuando poi gli studi frequentando lo Studio Laboratorio dell’attore diretto da Raul Manso e il Centro Teatro Attivo, specializzandosi anche nel doppiaggio. Dal 2004 collabora con diverse realtà teatrali tra cui la Compagnia Teatri Possibili negli spettacoli Le relazioni Pericolose (Regia Luca Spadaro) Romeo e Giulietta, Amleto, Caligola, La locandiera (regia Corrado d’Elia) Paragrafo 175 (Regia Andrea Lisco).

5 incontri

GIORNO: MERCOLEDI’ (partenza 5 marzo 2014)
ORARIO 20.30/22.30
COSTO 100€ (+tessera Associativa e assicurazione annuale 25€)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.